Ricordiamo - Parrocchia Cattolica di S. Giovanni Evangelista

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ricordiamo


I PAPI

La nostra Comunità parrocchiale ha molto care alcune persone.

Karol Wojtyla, Papa Giovanni Paolo II non ha bisogno di presentazione; dichiarato Beato dal successore Benedetto XVI è il Papa che in tempi recenti ha lasciato una impronta poderosa sulla Chiesa Cattolica ed ha davvero portato la parola di Cristo ai quattro angoli della Terra.
Tutti ricordiamo il suo "Se sbaglio mi corrigerete" il giorno dell'elezione, il suo "Convertitevi, un giorno verrà il giudizio di Dio !" in Sicilia ed il suo "Lasciatemi tornare al Padre" dell'ultimo giorno.
Primo Papa non italiano dopo 455 anni, primo papa polacco, ha beatificato 1338 persone e ne ha canonizzate 482; il suo pontificato superò quello di Leone XIII come terzo pontificato più lungo della storia.
Ha subito un attentato, ha fatto crollare l'Unione Sovietica e cadere il Muro di Berlino, ha fatto viaggi in 127 Paesi presenziando a sette edizioni internazionali della Giornata Mondiale della Gioventù.


Joseph Ratzinger, Papa Benedetto XVI che gli è succeduto, si è dimesso l'11 febbraio 2013, dopo quasi 8 anni di pontificato, ed è ancora presto per comprendere a pieno il senso del suo ministero. Le sue dimissioni hanno sorpreso non poco, ma come ci ha spiegato, sono state un atto di umiltà e non certo uno "scendere dalla croce".
Nel giorno dello scadere del suo pontificato, si è tenuta in parrocchia una veglia di preghiera.




Jorge Mario Bergoglio, Papa Francesco è dal 13 marzo 2013 il nuovo Papa.
Ha subito mostrato che il suo papato lascerà il segno: a settembre, nel suo primo viaggio, verrà a visitare la Madonna di Bonaria.

 

Giovanni Paolo II

La vita
Le encicliche

 

Benedetto XVI

Veglia
di preghiera

 

Francesco I

 

In attesa
della Sua visita

________________________________________________________________________________________________________________________

PERSONAGGI
Claudio Pulli,     a Lui dobbiamo la statua  del nostro Patrono, la Via Crucis  della nostra chiesa, il restauro  della statua della Madonna dopo un incendio ...
Frequentò l’Istituto  d’arte di Sassari, dove divenne allievo di Stanis Dessy, Filippo Figari  e Eugenio Tavolara e fu proprio quest’ultimo a notarlo e ad indirizzarlo verso il tornio. Il suo più grande amore fu la terracotta, ma si fece notare anche per la pittura, la scultura e in generale, per varie esperienze o esperimenti artistici.
Era una persona schiva e ciononostante volle mostrare la propria arte al mondo intero. 
Tenne diverse mostre e si aggiudicò alcuni importanti premi, ottenendo numerosi riconoscimenti, anche in campo internazionale.
________________________________________________________________________________________________________________________

Rino Loddo,     a Lui dobbiamo i locali di Via Olanda che abbiamo potuto utilizzare per ben 21 anni.
Titolare della Loddo Rino Impresa Costruzioni, una della maggiori Imprese edili del cagliaritano, le sue costruzioni sono caratterizzate dalla modernità e dalle soluzioni che anticipano i tempi.


La vita
Le opere

Torna ai contenuti | Torna al menu